Più chiarezza su formazione e lavoro

15 gennaio 2012 di fabio pizzul

Lunedì le commissioni IV e VII in seduta congiunta esamineranno il “Piano di azione regionale 2011/2015 per la programmazione delle politiche integrate di istruzione, formazione e lavoro e del sistema universitario lombardo”.
Un documento che dovrebbe indicare come la Lombardia si attrezzarà nei prossimi anni per rispondere alle grandi sfide del mondo della formazione e per collegarla al mondo del lavoro.
Come PD siamo un po’ perplessi di fronte a un piano molto generico, con linee generali condivisibili, ma poca capacità di indicare obiettivi precisi e nessuno sforzo di indicare risorse precise su cui poter contare.
Il documento sembra inoltre tenere poco conto dei reali dati congiunturali e degli utlimi interventi del governo in questo settore.
Lunedì tenteremo in commissione di proporre contributi e integrazioni, forti anche delle molte osservazioni pervenute dalle parti sociali.

Il testo della PDA N. 21, ovvero il Piano di azione regionale
Una prima bozza delle raccomandazioni che il PD presenterà in integrazione alla PDA 21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *