Non lasciamo a piedi i disabili

15 novembre 2011 di fabio pizzul

Regione Lombardia stanzierà 2 milioni e mezzo di euro per il trasporto scolastico degli studenti disabili.
Dopo varie sollecitazioni, ultima della serie un question time (interrogazione con risposta orale in aula) del PD oggi in aula, l’assessore regionale Rossoni ha promesso che nel bilancio del 2012 si stanzieranno fondi a questo scopo.
Regione trasferirà i fondi promessi alle varie province lombarde che saranno chiamate a compartecipare a loro volta al finanziamento. Entro Natale il consiglio dovrà approvare il bilancio di previsione 2012, vigileremo sul mantenimento della promessa dell’assessore e faremo il possibile perché la cifra sia incrementata.
A proposito di scuola, il consiglio ha approvato anche un altra mozione sul cosiddetto “dimensionamento” scolastico. In pratica, il Consiglio regionale chiede una proroga dell’obbligo di accorpare entro il 2011 tutti gli istituti scolastici che non raggiungano i 1000 studenti trasformandoli in istituti comprensivi. La mozione chiede la possibilità di fare gli accorpamenti entro i prossimi tre anni e di avere maggiore flessibilità nei limiti numerici.
La beffa è che nella Legge di stabilità con un colpo di coda bell’e buono, l’ormai ex governo ha innalzato da 300 a 600 il numero minimo per gli istituti in zona montana.
Tenete conto del fatto che ben 14 regioni (non la Lombardia) hanno impugnato queste normative del ministero perché, di fatto, intervengono su competenze che sono regionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *