Milano e la tensione mediatica

23 maggio 2011 di fabio pizzul

Bello spettacolo ieri in piazza Duomo a Milano, con la coloratissima e affollata manifestazione “Vuoi la pace? Pedala”, organizzata dal Coordinamento intercomunale per la pace e dalle ACLI milanesi. Una bella occasione di festa, tutto il contrario di quello che i media ci stanno raccontando, ovvero una Milano come avviata al ballottaggio in un clima carico di tensione. Francamente non mi capacito di questa lettura e, ma sicuramente è colpa mia, non riesco a cogliere i segni di una città in preda all’estremismo. La tensione viene innalzata ad arte da chi teme di perdere posizioni fino a qualche settimana fa date per acquisite e confermate. Avete notato come Letizia Moratti sia sparita dai manifesti del centro destra? Abitualmente il ballottaggio si gioca sulla competizione personale tra i candidati con i partiti che stanno un passo indietro, a Milano, almeno per quanto riguarda il centro destra, sta accadendo l’esatto contrario. Si esasperano i toni, si gioca la carta della paura, si tenta di toccare i milanesi su l’unica cosa che accomuna davvero tutti, il portafoglio. Il risultato è a tratti grottesco e al limite del comico, ma bisogna sempre essere cauti e chideresi quale possa essere l’effetto reale sui milanesi.
La città, al di là degli addetti ai lavori e dei cosiddetti militanti, mi pare abbastanza tiepida riguardo l’esito del ballottaggio… Staremo a vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *