Berlusconi e le paure di Milano

3 maggio 2011 di fabio pizzul

Berlusconi inizia la sua campagna milanese strizzando l’occhio alla Lega, o meglio, rubando i temi alla Lega.
Obiettivo: spaventare i possibili non votanti riguardo le nefaste conseguenze che una vittoria della sinistra potrebbe avere su Milano.
Uno spot vecchio (mi sembra di tornare agli anni ’90) che ha però l’obiettivo di colpire la parte più distratta della città che Berlusconi vuole tentare di portare al voto. C’è da credere che prima di dare l’OK allo spot che potete vedere qui sotto Silvio abbia fatto i suoi test e che abbia concluso che l’effetto paura sia molto più efficace di tante promesse per il futuro.
Non c’è uno straccio di idea per Milano, ma solo la voglia di non stare peggio di quanto si sia stati finora.
Un po’ poco per una città che vuole diventare l’ombelico del mondo con l’Expo.
Staremo a vedere l’effetto che fa…

Un commento su “Berlusconi e le paure di Milano

  1. flavio

    quando ero piccolo mi han insegnato a non dire bugie…berly nn ha avuto la mia stessa educazione…evidentemente

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *