La battaglia dell’acqua

30 novembre 2010 di fabio pizzul

In Consiglio Regionale stiamo discutendo della legge sull’acqua. Il PD ha iscritto tutti i suoi consiglieri al dibattito: 10 minuti a testa. Con qualche sforamento qua e là tollerato dalle Presidenza solo noi del PD parleremo per 240 minuti circa, ovvero quattro ore consecutive. Avremo poi da discutere una trentina di ordini del giorno. Fin da questa mattina abbiamo chiesto più volte la verifica del numero legale, sempre ottenuto per un soffio dalla maggioranza. L’idea è di andare avanti ad oltranza per non far passare sotto silenzio una legge che rischia di emarginare i comuni dalla gestione dell’acqua e di aprire una corsia preferenziale per la gestione privata.
Per la cronaca, mentre scrivo sono presenti in aula: nessun esponente della Giunta, 5 esponenti PDL, 9 della Lega, 2 dell’UDC,  13 del PD, 4 dell’Idv, 1 di SeL. Visto che non è previsto un voto nell’ambito della discussione generale, non possiamo chiedere la verifica del numero legale. In aula non c’è neppure il relatore Saffioti. Altrimenti saremmo già andati tutti a casa. Nel frattempo abbiamo sospeso per 10 minuti la seduta in attesa del relatore.

Il mio intervento in aula

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *