Se la solidarietà deve essere solo padana

23 novembre 2010 di fabio pizzul

La Lega ha presentato oggi in Consiglio una mozione che ha come oggetto: “Sostegno al Popolo Veneto”.
La richiesta è, per molti versi, condivisibile, visto che si chiede l’incremento dell’impegno della protezione civile lombarda, una più compiuta informazione ai cittadini perché offrano il loro contributo e un maggior impegno economico da parte di Regione Lombardia.
Nelle considerazioni ci sono però due passaggi francamente sconcertanti. Si legge: “Considerato il quasi completo disinteresse mediatico nei confronti di questi gravissimi eventi; il silenzio di uno stato italiano che ha altre priorità e che è più colpito dal crollo di un edificio disabitato, seppur di interesse storico, che da questi eventi drammatici”.
Avete capito bene: si mette a confronto l’alluvione del Veneto con il crollo dell’Armeria dei Gladiatori di Pompei definendola casa disabitata. Roba da matti.
Nel testo troviamo anche le diciture “Popolo Veneto” con la maiuscola e “indole Padana” per definire l’operosità dei veneti. Sic!
Piuttosto che fare discorsi di questo tipo, la Lega dovrebbe farsi un bell’esame di coscienza riguardo l’assoluta mancanza di interventi adeguati per risolvere l’annoso problema del dissesto idrogeologico, anche in aree che ormai da anni sono governate dagli stessi leghisti.
Il consigliere Pdl Parolini ha chiesto l’inserimento di due passaggi per marcare la necessità di intervenire anche a favore delle zone lombarde colpite dalle recenti alluvioni. Come dire: la Giunta non ha fatto ancora abbastanza.
Per la cronaca, il riferimento alla casa disabitata è stato poi espunto su richiesta del capogruppo del PD Gaffuri.
Resta agli atti la presentazione di una mozione con il testo di cui prima che ha causato un dibattito di 45 minuti in Consiglio. Di fronte alla richiesta di togliere dalla mozione i riferimenti spiccatamente padani per trasformarla in reale solidarietà, la Lega ha alzato le barricate.
La mozione è stata votata a scrutinio segreto ed è stata approvata a maggioranza.

Un commento su “Se la solidarietà deve essere solo padana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *