ROBB DE MATT!

17 settembre 2010 di fabio pizzul

Squilla il cellulare. Una gentile segretaria mi passa il suo capo.
Tono della conversazione: “non vi vergognate a mettermi in bocca parole che non ho mai detto? Se non smentite immediatamente, ogni dialogo con voi è chiuso! Io sono semprer stato disponibile, ma voi non siete corretti. Non si fa così!”.
Tento una timida replica, osservando che nel comunicato oggetto della telefonata non compariva alcun virgolettato, ma semplicemente una sintesi di un intervento che, magari, calcava un po’ la mano, ma non attribuiva nulla di falso al mio interlocutore.
Il tono sia alza ulteriormente nonostante i miei tentativi di spiegare che, in mancanza di virgolettato, nessuno mette in bocca parole a chichessia.
Chiusura della conversazione con toni ancora più accesi e al limite dell’offensivo.
Non aggiungo altri particolari onde non rendere riconoscibili le circostanze e il protagonista.
Nulla di male. Finita la conversazione telefonica mi sono fatto una bella risata.
Dico solo che un po’ stile e un po’ meno di arroganza non guasterebbero a chi riveste delle responsabilità pubbliche. Anche nelle conversazioni private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *