ALLA FINE… IL CONSIGLIO

5 maggio 2010 di fabio pizzul

Oggi ho ricevuto la convocazione per il Consiglio di inizio legislatura.
Si terrà martedì 11 maggio alle 10.30.
All’ordine del giorno l’elezione del Presidente del Consiglio, dei Vice Presidenti e dei Segretari d’aula.
L’Assemblea si riunirà dunque solo come seggio elettorale.
Inizia dunque la legislatura, anche se ufficialmente non so ancora di essere stato eletto.
A quanto pare, la proclamazione mia e degli altri eletti nella circoscrizione di Milano è avvenuta lo scorso 22 aprile. La Regione ha ricevuto notifica ufficiale della cosa e ha quindi potuto procedere alla convocazione del Consiglio.
Peccato che nessuno si sia peritato di avvisare i consiglieri della loro proclamazione.
Poco male, direte voi, ma qualche disagio c’è comunque stato, almeno per quelli, come il sottoscritto, che hanno deciso di chiedere l’aspettativa per dedicarsi all’attività consiliare. Al momento non ho ancora potuto presentare all’azienda dalla quale dipendo la richiesta di aspettativa e risulto ancora in ferie con il rischio di vedere esaurite le ferie a mia disposizone. Potrei naturalmente sistemare la faccenda senza drammi facendo ricorso a permessi non retribuiti, ma anche dal punto di vista contabile il disagio è evidente.
Rimane quindi su tutto un grande interrogativo: perché in un pese come l’Italia, all’avanguardia (almeno si dice) nelle nuove tecnologie, ci vuole un mese per avere la conferma di essere eletti?
Perché chi dovrebbe inviare notifica dell’elezione, una volta che la proclamazione è stata fatta, non invia regolare comunicazione agli interessati?
C’è qualcosa che non funzione, se non altro nei tempi di una burocrazia che rischia di diventare un freno a qualsiasi cambiamento.
Intendiamoci, se ben funzionante anche la burocrazia è un meccanismo di controllo e garanzia, ma talvolta sembra proprio trasformarsi in una serie di incomprensibili lungaggini.

Un commento su “ALLA FINE… IL CONSIGLIO

  1. Paola Pessina

    E’ il pressapochismo, la sciatteria, anche nel governatorato più potente d’Europa, quello che fa veramente imbufalire…

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *