CIAO GIANCARLO

24 aprile 2010 di fabio pizzul

Giunge oggi la notizia della scomparsa del collega giornalista Giancarlo Botti.
Da tempo ammalato, Giancarlo ha continuato ad esercitare con passione la professione giornalistica finchè le forze glielo hanno consentito.
In forza a “Il Giorno”, Botti ha seguito in particolare la cronaca milanese e le vicende legate alla Diocesi ambrosiana. Ha raccontato con arguzia e precisione gli episcopati di Martini e Tettamanzi ed è sempre stato attento osservatore di quanto è accaduto nella diocesi di Milano.
Giancarlo non si è mai accontentato di rimanere alla superficie, ma ha sempre tantato di capire quello che accadeva mantenendo contatti personali con i protagonisti della vita ambrosiana degli ultimi decenni. In lui ho sempre visto un grande rispetto per le persone, mai considerate, come spesso purtroppo accade nel giornalismo degli ultimi anni, mi si passi l’espressione, come carne da macello.
Negli ultimi difficili anni della sua vita, Giancarlo ha voluto anche offrire una testimonianza di quanto gli stesse a cuore la memoria e, in particolare, la necessità che significative voci di maestri del passato non andassero perdute. Per questo ha voluto curare per In dialogo, la casa editrice dell’Azione Cattolica di Milano, una raccolta degli editoriali che Giuseppe Lazzati scrisse per “Il Giorno”. Un progetto che Botti ha seguito con caparbietà e non ha abbandonato neppure in momenti particolarmenti difficili della sua vita.
Altri sapranno ricordare con più precisione e profondità la figura di Giancarlo, da parte mia, voglio sottolineare nuovamente la sua bella testimonianza di giornalista attento alle persone e lontano da ogni superficialità. Caratteristiche sempre più rare in un mondo dove emerge solo chi urla e manca di rispetto agli altri.
I funerali di Giancarlo Botti verranno celebrati lunedì alle 14.45 nella chiesa milanese del Redentire, in via Palestrina.
Ciao, Giancarlo. Ci mancherai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *