ORDINARI DISSERVIZI FERROVIARI

14 aprile 2010 di fabio pizzul

Sulle pagine locali di “Avvenire” oggi Pierfranco Redaelli da voce al disagio di chi utilizza la stazione fer­roviaria di Pioltello. Disservizi e spor­cizia si accompagnano all’assenza dei servizi (bagni e biglietteria) e alla mancata pulizia dei locali e la sporcizia del sottopassaggio.
«È così a Pioltello – dice il sindaco An­tonello Concas – ma non è meglio a Segrate, a Melzo, a Cassano, a Vignate, a Pozzuolo, bre­vemente per tante stazioni della linea Milano Treviglio».
«Non c’è mattina – aggiunge Vit­torio Perego sindaco di Melzo – che non rice­va reclami, che non debba incontrare delega­zioni di pendolari che protestano per lo stato di abbandono della stazione. Siamo il para­fulmine dei nostri passeggeri che ci accusano di responsabilità che non abbiamo».
Emilio Vergani primo cittadino di Vignate parla del­lo scarica barile tra Rfi, Treni Italia e Italferro­via. «Ogni volta che li interpelliamo girano la pratica all’altro».
Ai passeggeri con le macchine per obliterare i biglietti fuori uso è capitato più di una volta di dover pagare la multa. Ma non è finita: mancano le pen­siline per la pioggia, le griglie nei sottopassi so­no marce, i rifiuti sono dappertutto.
I sindaci non possono far nulla, perché la proprietà non è loro.
E’ vero che la manutenzione tocca, come detto alle ferrovie, ma la Regione potrebbe farsi sentire per evitare che il nuovo servizio suburbano sia solo un’ottima opportunità sulla carta, ma una sorta di piccola odissea quotidiana.

2 commenti su “ORDINARI DISSERVIZI FERROVIARI

  1. Stefania

    … ma voi, Sindaci, Ministri, Ferrovieri… camminereste in mezzo ai rifiuti? vi siedereste su una panchina dove c’è una buccia di banana spiaccicata o una coca cola versata?
    Da ieri il sottopasso e la stazione di Certosa sono una schifezza, una discarica a cielo aperto. C’è anche un escremento o non so che altra schifezza in un angolo, che emana un puzzo terribile per non parlare dello spettacolo che offre alla vista.
    Ma volete smetterla di fare lo scarica barile? Ferrovie Italiane, Comuni, o chissà chi? A noi non interessa chi si prende in carico cosa, ci interessa di non vivere in un Paese che ci fa pagare un servizio che NON abbiamo. Viaggiare per stazioni nelle quali bisogna avere paura a passare. E avere schifo a pensare a dove mettiamo i piedi. Stiamo diventando un paese del Terzo Mondo in vista dell’Expo 2015???!!!
    Stefania, una pendolare super arrabbiata

    Replica
    1. fabio pizzul Autore articolo

      Cara Stefania, ho inviato oggi alle 18.00 una mail a Trenitalia-Le Nord (la nuova società che gestisce il servizio ferroviario in Lombardia) per segnalare lo stato di pulizia (o meglio, di non pulizia) della stazione di Milano Certosa. Vediamo quale sarà la reazione.
      Fabio Pizzul

      Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *