IN PIAZZA SI’, MA CON LE IDEE

13 marzo 2010 di fabio pizzul

Scendere in piazza serve. Soprattutto per chiamare a raccolta i propri sostenitori e galvanizzarli con un po’ di entusiasmo, merce oggi sempre più rara. Quella di oggi sarà però una piazza particolare: una piazza di proposta più che di protesta.
Il PD e tutti coloro che scendono in piazza vogliono gridare la voglia di cambiare, di difendere le istituzioni da un uso privato e improprio, di ricomonciare a costruire un futuro di opportunità e giustizia.
Nessuna protesta, dunque, ma tanta voglia di costruire assieme una politica che si preoccupi delle cose di tutti.
Questo dice oggi la piazza, affollata di tante persone che vogliono confrontarsi, discutere, progettare. Servono idee nuove per la politica: anche una piazza può essere un bel modo per ribadirlo e per respirare un po’ di aria nuova che sa ormai (o finalmente) di primavera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *